Navigare Facile

Lamezia: Le Origini ed il Mito

Origini e Mito si Fondono a Lamezia

Antichissima è l'origine di Lamezia il cui attuale territorio fu probabilmente abitato già dei bizantini e fu poi parte del grande impero della Magna Grecia.
La vera storia della città è però frutto dell'unione tra i diversi passati dei tre agglomerati urbani di San'Eufemia, Nicastro e Sambiase che sorse nel corso del medioevo e si riunirono successivamente con lo scopo di dare vita ad un centro più forte, compatto ed in grado di sfruttare in miglior modo le risorse del territorio.

L'origine talmente antica di Lamezia, ha però fatto sì che sulla città sorgessero numerosi miti e leggende che, ancora oggi, vengono tramandati e sono mantenuti vivi proprio dalla popolazione che ama mantenere vivo il passato di Lamezia Terme ed, ancora di più, quello della frazione di appartenenza.

Certamente, una delle leggende più famose è quella legata alla ninfa Ligea, la quale sarebbe stata sepolta nell'antica città greca di Terina, l'odierna Gizzeria, posta proprio sul territorio di Lamezia Terme.

Altro mito è invece legato alla città di Nicastro che alcuni antichi storici identificavano con Lissania, città fondata agli inizi dell'era cristiana, mentre altri la identificavano con l'antica Numistro (o Numistria) in onore della quale si è dato il nome alla via principale dell'attuale frazione.
Secondo alcuni altri storici del passato, questa città sarebbe invece stata fondata Askenaz, pronipote di Noè, giunto in Calabria dell'Armenia; secondo questa teoria, dunque, Nicastro sarebbe una delle città più antiche d'Italia.